ACCORDO GLOBALE MIGRAZIONE: IL GOVERNO ITALIANO NON FIRMERÀ SENZA AUTORIZZAZIONE DEL PARLAMENTO

ACCORDO GLOBALE MIGRAZIONE: IL GOVERNO ITALIANO NON FIRMERÀ IL GMC SENZA AUTORIZZAZIONE DEL PARLAMENTO

Roma, 15:00 – Decisione appena comunicata da Palazzo Chigi.
Il GMC è un accordo dell’ONU che mira a dare risposte al problema dei flussi migratori internazionali. L’obiettivo è quello di creare una rete di protezione e sostegno ai migranti e rifugiati.

Il governo italiano avrebbe dovuto firmarlo, come fatto da altri 190 Stati, a metà dicembre prossimo nell’incontro ONU in Marocco.

Su pressione del ministro dell’Interno Salvini, la decisione è stata bloccata e portata in Parlamento.

Il leader leghista – riferiscono fonti – non vuole vanificare, con la firma del GMP, le politiche del suo dicastero sulla stretta all’immigrazione clandestina.

“Il Global Migration Compact è un documento che pone temi e questioni diffusamente sentiti anche dai cittadini: riteniamo opportuno, pertanto, parlamentarizzare il dibattito e rimettere le scelte definitive all’esito di tale discussione, come pure è stato deciso dalla Svizzera. A Marrakech, quindi, il Governo non parteciperà, riservandosi di aderire o meno al documento solo quando il Parlamento si sarà pronunciato”. Così ha detto, in una nota, il premier Giuseppe CONTE.

RFI24 – PRESS