ECONOMIA, ISTAT: PIL -0,2% “SIAMO IN RECESSIONE”

Roma, 11:20 (31 gen) – Lo aveva annunciato ieri agli imprenditori lombardi il premier Conte: “Mi aspetto un ulteriore contrazione del Pil nel 4 trimestre”. “Allarme crescita, economia in calo. Le imprese al governo: riaprite i cantieri”. Il titolo di stamane sul Corriere della Sera.

Così è stato. L’Istat ha appena pubblicato i dati sulla crescita nell’ultimo trimestre del 2018. Segno negativo – 0,2% dopo quello del trimestre precedente a – 0,1%. Con due trimestri negativi consecutivi, tecnicamente l’Italia è in “recessione tecnica”. Su base annua il Pil è cresciuto dell’1%. Brusca frenata rispetto all’1,6% di crescita nel 2017.

Una cattiva notizia che potrebbe mettere ancor più a rischio i conti pubblici italiani (dopo le fatiche gialloverdi su reddito di cittadinanza e quota100). Tanto da far prevedere una manovra bis di correzione. Anche se il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, per adesso non la ritiene necessaria e invita a “non drammatizzare”.

Gli imprenditori si lamentano: “Avanti con la Tav, le Olimpiadi Milano-Cortina 2026 e l’autonomia della Lombardia”, ha detto il presidente degli industriali di Assolombarda, Carlo Bonomi.

Il premier Conte rassicura: “Stenteremo a inizio nel 2019, ripresa nel secondo trimestre. Il governo è già concentrato sulla fase 2, quella del rilancio dei cantieri e del tessuto economico e produttivo”. Si legge su il Sole 24Ore.

RFI24 – PRESS